Domenica 8 settembre, nella splendida cornice dello Stadio Adriatico di Pescara, si è concluso il 22° Campionato Nazionale di Atletica Leggera, dove sono state assegnate le maglie tricolori del Centro Sportivo Italiano.

 

 

Quattro giorni intensi di gare, un evento con  1300 partecipanti, 108 società sportive in rappresentanza di 11 regioni italiane. Non poteva mancare la rappresentanza del Comitato Medio Campidano con le società San Paolo Sini e Olympia Villacidro. Al termine della manifestazione la bella sorpresa di trovarsi nelle parti alte dell’ importante graduatoria per società riservata alla categoria giovanile (Cadetti e Ragazzi), merito della performance  dei giovani di Villacidro che si sono accollati la seconda posizione dietro alla vincitrice assoluta, l’accreditata società vicentina dell’Atletica Colli Berici, vincitrice delle ultime 3 edizioni, lasciandosi alle spalle società blasonate. Il 5° posto nella classifica generale assoluta suggella l’ottima prestazione di tutti i partecipanti.

L' Olympia Villacidro ha conquistato 11 medaglie di cui 3 d'oro, 5 argenti e 3 bronzi vincendo in tutte le specialità: velocità, salti, lanci, ostacoli, mezzo fondo e staffetta.
Le medaglie d'oro sono state vinte da Carlo Pibiri nel salto in alto cadetti e dalle staffette giovanili (cadetti più ragazzi) 4×100 e svedese (100-200-300-400) forse le gare che più di ogni altre manifestano il valore e la completezza di una società. La 4x100 composta da Leonardo Concas, Carlo Pibiri, Nicola Labriola e Alessandro Lecca ha vinto con il tempo di 48'92" mentre la svedese composta da Leonardo Concas, Nicola Labriola, Alessandro Lecca e Ismaele Deidda ha vinto in 2'15".
Le medaglie d'argento sono state vinte da Nicolò Aresti nei 100 metri junior. Aresti, al suo primo anno di atletica, ha anche migliorato il suo primato portandolo a 11"48. Nei 60 ostacoli Francesco Figus ha vinto l'argento nella categoria ragazzi. Nella stessa categoria Matteo Murgia ha conquistato il secondo posto nei 600 metri (entrambi seguiti da Marco Erbí). Stupendo l'argento di Ismaele Deidda nei 1000 cadetti che ha frantumato il suo primato di ben 6 secondi portandolo a 2'39"36, fra le migliori prestazioni 2019 della categoria. Inaspettato poi il bellissimo argento di Vincenza Piras nei 1500, Cat. Amatori A.

Le 3 medaglie di bronzo sono state conquistate dall'esordiente Greta Pibiri nel lancio del vortex; dal ragazzo Nicolò Carta, nel getto del peso, e nei 2000 cadetti da Ismaele Deidda Tantissimi poi sono stati i piazzamenti in finale o nei primi 10 posti, come tantissimi sono stati i primati personali battuti dai giovani atleti dell' Olympia che insieme alla società San Paolo Sini, hanno dato lustro alle rispettive società ed al CSI Sardo e non solo.

La società Olympia  era presente con 27 atleti di cui 4 master, 3 esordienti 1 allievo 1 junior e 20 fra ragazzi e cadetti, mentre San Paolo Sini è stata rappresentata dagli esordienti Figus Marica e Simbula Luca, tutti accompagnati dai tecnici Giorgio Pinna, Antonio Labriola, Dimitri Pibiri, Nicola Pittau e Claudio Figus.

Passione e sacrificio, sorrisi e tanta gioia davanti alle famiglie entusiaste che hanno accompagnato i ragazzi durante la lunga trasferta abruzzese e che ha sancito la crescita esponenziale dei giovani atleti. Bravi tutti.

E' tempo di formazione

Centro Sportivo Italiano
Tesseramento online
Codice società:

Password:

Fondazione Banco di Sardegna

Istituto Credito Sportivo

Orthos Giulio Incerpi

Pes & Paolotti

Comunic@ Communications Agency

Time Out
la newsletter dello sportivo

Dove siamo:


Via Trento 39

09037 

San Gavino Monreale